La Fondazione Alberto Sordi celebra la prima giornata Mondiale dei Nonni e degli Anziani

Facebook
Twitter

La prima Giornata Mondiale dei Nonni e degli Anziani voluta da Papa Francesco, con la pandemia ancora in corso, è una vera e propria Festa dell’incontro perché gli anziani sono la nostra memoria, le radici dei popoli, l’anello di congiunzione tra le generazioni, un tesoro da custodire: un vero e proprio “dono” la cui ricchezza spesso dimentichiamo.

 

Fondazione Alberto Sordi celebra questa importante giornata creando un’occasione di incontro, un momento di convivialità, in completa sicurezza, in onore proprio di coloro i quali hanno subito maggiormente subito l’isolamento e la solitudine a cui questo anno di pandemia ci ha costretto.

 

Aspettando di poter ricominciare a pieno le attività, cogliamo l’occasione della celebrazione voluta dal Santo Padre per riportare l’attenzione sul tema a noi più caro: la cura degli anziani. Per questo Fondazione Alberto Sordi festeggia questo pezzo della nostra comunità tanto importante quanto spesso dimenticato con la Festa dell’Incontro

Ultime news

LINGUA DEI SEGNI

23 settembre, Giornata internazionale della lingua dei segni

Il 23 settembre è una data molto speciale: in tutto il mondo si celebra la Giornata internazionale della lingua dei segni. Non è data scelta a caso, perché si tratta dell’anniversario della nascita della federazione dei Sordi (Wfd), organizzazione nata nel 1951 a Roma per promuovere i diritti delle persone sorde e la loro inclusione sociale.

Leggi di più »