donatore di sangue

14 Giugno, Giornata mondiale del donatore di sangue

Facebook
Twitter

Il 14 giugno di ogni anno si celebra la Giornata mondiale del donatore di sangue. 

L’iniziativa viene promossa con questi scopi: aumentare la consapevolezza globale della necessità e della sicurezza del sangue e dei suoi prodotti per le trasfusioni; evidenziare il contributo fondamentale che i donatori di sangue volontari e non retribuiti apportano ai sistemi sanitari nazionali; sostenere i servizi trasfusionali nazionali, le organizzazioni di donatori di sangue e altre organizzazioni non governative nel rafforzamento e nell’espansione dei loro programmi di donazione volontaria di sangue attraverso campagne nazionali e locali.

La giornata offre anche l’opportunità di richiamare all’azione i governi e le autorità sanitarie a fornire risorse adeguate per aumentare la raccolta di sangue da donatori volontari e per migliorare i sistemi trasfusionali dei paesi, affinché coloro che hanno bisogno delle terapie trasfusionali ricevano le migliori cure possibili.

In tutto il mondo la trasfusione è una risorsa essenziale per molti pazienti: donne che soffrono di emorragie associate alla gravidanza e al parto; bambini affetti da gravi anemie dovute a malaria e malnutrizione; pazienti con patologie del sangue e del midollo osseo, disturbi ereditari dell’emoglobina e condizioni di immunodeficienza; vittime di traumi, emergenze, disastri e incidenti, pazienti sottoposti a procedure mediche e chirurgiche ad alta intensità di cura. 

Il bisogno di sangue è universale, ma l’accesso al sangue per tutti coloro che ne hanno bisogno non lo è. La carenza di sangue è particolarmente acuta nei paesi a basso e medio reddito.

Per il 2022, lo slogan della Giornata Mondiale del Donatore di Sangue è “Donare il sangue è un atto di solidarietà. Unisciti allo sforzo e salva vite” per attirare l’attenzione sul ruolo che le donazioni volontarie di sangue svolgono nel salvare vite e nel rafforzare la solidarietà all’interno delle comunità.

Gli obiettivi specifici della campagna di quest’anno sono:

  • ringraziare i donatori di sangue nel mondo e creare una più ampia consapevolezza pubblica sulla necessità di una donazione di sangue regolare e gratuita;
  • evidenziare la necessità di donazioni di sangue durante tutto l’anno, per mantenere forniture adeguate e ottenere un accesso universale e tempestivo a trasfusioni di sangue sicure;
  • riconoscere e promuovere i valori della donazione volontaria di sangue gratuita per rafforzare la solidarietà e la coesione sociale della comunità;
  • aumentare la consapevolezza della necessità di maggiori investimenti da parte dei governi per costruire un sistema trasfusionale nazionale sostenibile e resiliente.

Le attività messe in campo per la Giornata dei donatori di sangue di quest’anno sono molte, tra cui divulgare ai media le storie di persone le cui vite sono state salvate attraverso la donazione di sangue per motivare i donatori regolari a continuare a donare e persone in buona salute, che non hanno mai donato sangue, ad iniziare a farlo, ma anche eventi di apprezzamento dei donatori, campagne di social network, trasmissioni speciali sui media, post sui social media con lo slogan dei singoli donatori di sangue, incontri e workshop, eventi musicali e artistici per ringraziare donatori di sangue e celebrare la solidarietà, colorando di rosso i monumenti iconici.

Il coinvolgimento e il supporto di tutti i cittadini contribuiranno a garantire un maggiore impatto della Giornata mondiale del donatore di sangue 2022, aumentando il riconoscimento in tutto il mondo che donare il sangue è un atto di solidarietà salvavita e che i servizi che forniscono sangue ed emoderivati ​​sicuri sono un elemento essenziale di ogni sistema sanitario, ma l’atto della donazione di sangue contribuisce anche a generare legami sociali e costruire una comunità unita.

Articolo a cura della Dott. Maria Cristina TirindelliFondazione Policlinico Universitario Campus Bio-Medico di Roma

Fondazione Alberto Sordi ringrazia calorosamente tutti i donatori di sangue nel mondo, la cui generosità contribuisce a salvare numerose vite.

Ultime news

workshop c'è posto per te

Workshop “C’è Posto Per Te”: grazie a tutti i partecipanti

«Il Volontariato è un aiuto per tutto lo spirito del Campus. Il sistema Campus nasce per rafforzare e trasmettere impostazioni valoriali fondamentali: la formazione non può essere solo scientifica, deve andare oltre.»
Con queste parole l’Ing. Carlo Tosti, Presidente della Fondazione Policlinico Universitario Campus Bio-Medico ha aperto il Workshop “C’è Posto Per Te”.

Leggi di più »