Ankises

Sportello di ascolto e orientamento Ankises

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter

La Fondazione Alberto Sordi istituita nel 1992 dal grande attore – che ne è stato anche il primo presidente onorario – promuove l’assistenza qualificata alle persone anziane e la ricerca scientifica applicata alle patologie dell’età avanzata, nel rispetto e nella valorizzazione della dignità della persona umana e del suo diritto alla vita e alla salute. In linea con le sue finalità statutarie la nostra Fondazione che riconosce gli anziani come un impegno e anche come una ricchezza per la società, desidera avviare un servizio gratuito a supporto degli anziani e delle relative famiglie denominato Sportello di ascolto e orientamento ANKISES, all’interno del un più ampio progetto Insieme nella cura.

Sempre più frequentemente, accade che gli anziani o le loro famiglie si trovino ad affrontare situazioni emergenziali o percorsi amministrativi, senza sapere a quale struttura rivolgersi, né quali possibili modalità risolutive possa offrire una società in continuo mutamento.

Molto spesso improvvisamente ci si trova nella necessità di capire come muoversi nei meandri della burocrazia per poter accedere alle tutele e servizi che la nostra società fornisce. Un cambio di situazione più o meno repentina può creare un forte disagio tra i familiari che non sanno come orientarsi nel prendersi cura dei loro cari.

Lo Sportello di ascolto e orientamento ANKISES sarà aperto a chiunque si trovi ad affrontare tali situazioni, divenendo un punto di riferimento e di ascolto per le famiglie che abbiano nel proprio nucleo anziani fragili o malati cronici. Un coordinatore e un gruppo di volontari, attraverso un lavoro di confronto e di condivisione, affiancheranno gratuitamente gli utenti e le loro famiglie per fornire informazioni su servizi e prestazioni in loro favore, normative e percorsi assistenziali.

Lo Sportello di ascolto e orientamento ANKISES, con un ufficio aperto alcuni giorni a settimana in orari consoni alle famiglie ed a coloro che lavorano, mediante una capillare rete di contatto con uffici CAF e Patronati, saprà meglio indirizzare gli utenti, presso le strutture più indicate per la risoluzione di quelle che sono le pratiche maggiormente burocratiche (mod. 730, accompagno, successioni, pratiche per la pensione e richieste d’invalidità), nonché le esigenze sanitarie ed assistenziali di cui l’anziano necessiterà (Asl, Servizi badanti etc.). Così pure sarà il contatto per reindirizzare l’anziano presso strutture sanitarie o assistenziali a seconda delle personali patologie e/o bisogni.

Lo Sportello di ascolto e orientamento ANKISES organizzerà corsi di formazione per la cura dell’anziano fragile specifica per famigliari, caregiver e badanti.

Ruolo del coordinatore

Attraverso il confronto e il lavoro di condivisione, il coordinatore ha il compito di affiancare le famiglie degli utenti, offrendo informazioni sui servizi necessari, sulle normative vigenti e sui percorsi assistenziali.

Per il ruolo di mediatore svolto, il coordinatore rappresenta un contatto per gli enti territoriali (Asl, Comuni, Scuola, Cooperative e Associazioni) con i quali cura forme di scambio e collaborazione. Si tratta di un lavoro di rete il cui obiettivo è di favorire l’integrazione e una buona qualità della vita alle persone fragili.

Risultati attesi

  • Aiuto a un centinaio di famiglie nel primo anno
  • Creazione di una rete tra le realtà del territorio (CAF, Patronati, assistenti familiari, strutture residenziali, ecc) con le famiglie stesse

Interventi formativi per assistenti familiari e caregivers e pubblicazione di un opuscolo divulgativo e informativo a supporto delle famiglie

Lo Sportello di ascolto e orientamento ANKISES ha sede presso gli Uffici della Fondazione Alberto Sordi in via Alvaro del Portillo 5 Roma.

Giorni e orari di apertura:

·        LUNEDI dalle 10:00 alle 14:00

·        MERCOLEDI dalle 13:00 alle 17:00.

E’ possibile prendere appuntamento seguente indirizzo mail ankises@fondazionealbertosordi.it.

Ultime news