Hospice, casa di riposo, casa di cura e RSA: quali sono le differenze?

Facebook
Twitter

Il mondo dedicato alla cura degli anziani e dei malati è costellato di sigle e nomi di cui spesso si fatica a cogliere la differenza.

Capire e saper interpretare queste sfaccettature è importante al fine di individuare la struttura più adeguata all’assistenza dei nostri cari.

 

Differenze tra hospice, casa di cura, casa di riposo e RSA

 

L’elemento che accomuna queste strutture è l’essere pensate per accogliere ed ospitare categorie di persone a rischio, fragili o che hanno bisogno di una assistenza continua durante tutto l’arco della giornata. Tutte hanno indubbiamente uno scopo comune: migliorare la qualità della vita del paziente. Le principali differenze ricadono nella tipologia di assistenza fornita.

Entriamo nel dettaglio.

 

Differenza tra hospice e casa di riposo

 

Il termine hospice definisce delle strutture socio-sanitarie residenziali in cui sono garantite delle prestazioni assistenziali di cure palliative rivolte ai malati affetti da patologie inguaribili.

 

Le case di riposo sono residenze per anziani autosufficienti o parzialmente autosufficienti, in cui questi ultimi possono ricevere assistenza infermieristica.

 

La differenza principale tra hospice e casa di riposo è che i primi accolgono soltanto malati incurabili, a prescindere che essi siano anziani; le case di riposo sono rivolte a persone della terza età senza patologie gravi.

 

Le strutture per anziani: casa di cura, casa di riposo e RSA

 

Quando si parla di questa tipologia di strutture il rischio di fare confusione è più elevato, poiché la categoria di ospiti è la stessa: gli anziani.

 

Le case di cura ospitano anziani parzialmente autosufficienti, affetti però da patologie acute che richiedono una assistenza sanitaria continua da parte di personale specializzato. Nella maggior parte dei casi si tratta di strutture private la cui retta è a carico dell’ospite o dei suoi famigliari.

 

Le case di riposo, che abbiamo già visto brevemente, sono maggiormente assimilabili a delle case di soggiorno per anziani. In queste strutture si incentivano le relazioni sociali attraverso attività specifiche con lo scopo di tenere compagnia agli anziani soli o che non possono più essere accuditi dai familiari.

 

Le Residenze Sanitarie Assistenziali (RSA) sono delle strutture para-ospedaliere, dedicate ad anziani non autosufficienti, che necessitano di una assistenza medica, infermieristica e riabilitativa a tempo pieno. In queste strutture è solitamente garantita la presenza di un medico 24 ore su 24 e di un sostegno continuo per lo svolgimento di attività quotidiane come l’alimentazione e l’igiene personale.

 

Con questo articolo speriamo di aver fatto chiarezza nel panorama di strutture dedicate alla cura dei nostri cari e di avervi donato un punto di vista preciso su questo mondo.

Ultime news

workshop c'è posto per te

Workshop “C’è Posto Per Te”: grazie a tutti i partecipanti

«Il Volontariato è un aiuto per tutto lo spirito del Campus. Il sistema Campus nasce per rafforzare e trasmettere impostazioni valoriali fondamentali: la formazione non può essere solo scientifica, deve andare oltre.»
Con queste parole l’Ing. Carlo Tosti, Presidente della Fondazione Policlinico Universitario Campus Bio-Medico ha aperto il Workshop “C’è Posto Per Te”.

Leggi di più »