17ª Giornata della Memoria

Facebook
Twitter

Si celebra oggi la 17ª Giornata della Memoria.

Questa preziosa ricorrenza internazionale – nata per commemorare le vittime dell’Olocausto – nasce il 1º novembre 2005, durante la 42ª riunione plenaria dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite.

Fondazione Alberto Sordi si unisce al ricordo attraverso le parole di Imre Kertész, premio Nobel per la Letteratura e deportato quindicenne prima ad Auschwitz e poi a Buchenwald, dove fu liberato nel 1945:

«Non esiste assurdità che non possa essere vissuta con naturalezza e sul mio cammino, lo so fin d’ora, la felicità mi aspetta come una trappola inevitabile.
Perché persino là, accanto ai camini, nell’intervallo tra i tormenti, c’era qualcosa che assomigliava alla felicità. Tutti mi chiedono sempre dei mali, degli “orrori”: sebbene per me, forse, proprio questa sia l’esperienza più memorabile.
Sì, è di questo, della felicità dei campi di concentramento che dovrei parlare loro, la prossima volta che me lo chiederanno.
Sempre che me lo chiedano. E se io, a mia volta, non l’avrò dimenticata».

Imre Kertész – Essere Senza Destino

Ultime news

LINGUA DEI SEGNI

23 settembre, Giornata internazionale della lingua dei segni

Il 23 settembre è una data molto speciale: in tutto il mondo si celebra la Giornata internazionale della lingua dei segni. Non è data scelta a caso, perché si tratta dell’anniversario della nascita della federazione dei Sordi (Wfd), organizzazione nata nel 1951 a Roma per promuovere i diritti delle persone sorde e la loro inclusione sociale.

Leggi di più »
demenza

Quando un familiare si ammala di demenza…

Quando un familiare si ammala di demenza, sia essa Alzheimer, vascolare o di altro tipo è come se
si entrasse in un mondo sconosciuto che si va conoscendo progressivamente a volte piano piano a
volte in modo più traumatico sulla propria pelle.

Leggi di più »