Progetto SweetAge

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter

“Il Progetto SweetAge1 quale futuro nella telemedicina?”
Risparmio per la Sanità e maggior tutela dei pazienti teleassistiti.
La medicina del futuro è nel monitoraggio preventivo a distanza: da oggi basta un braccialetto e un cellulare per essere continuamente monitorati dal medico sia a casa che fuori. Questa è la rivoluzione nella telemedicina che viene dall’innovativo progetto “SweetAge1” >> www.progettosweetage1.it
Il progetto di telemedicina e diagnosi precoce domiciliare è stato testato su pazienti anziani con Broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) e ha fornito risultati molto incoraggianti, sia dal punto di vista scientifico-medico, sia dal punto di vista di sostenibilità e competitività dei costi rispetto ai sistemi di ricovero e cura tradizionali.

Video divulgativo (6′-11″) >> | Servizio SkyTG24 (12′-04″) >>

22 giugno 2011 ore 10
Aula Conferenze Centro per la Salute dell’Anziano (CESA)
Università Campus Bio-Medico di Roma
Via Álvaro del Portillo, 5 – 00128 Roma

SINTESI DEL CONVEGNO >>
Programma:
Ore 10:
Presidenza e apertura lavori – La Fondazione Alberto Sordi: impegno per la salute dell’anziano.
Ing. Sergio Utili – Direttore Fondazione Alberto Sordi

Il saluto della Finanziaria Regionale – Il Progetto SweetAge1 nel Distretto Tecnologico delle Bioscienze – DTB.
Dott. Paolo Occhialini – Coordinatore DTB – FI.LA.S.

Presentazione generale del progetto – Il Progetto SweetAge1: gli obiettivi, gli attori, lo scenario di riferimento.
Dott. Sandro Rinaldini – Presidente Intersistemi Italia
Dott. Massimiliano Roccetti – Responsabile settore E-Health del Gruppo Intersistemi Italia

Ultime news